Semi liberi all’Acquasola. Campagna dedicata all’alimentazione e alla libera circolazione dei semi

Nell’ambito della campagna dedicata all’alimentazione e alla libera circolazione dei semi, proclamata da Vandana Shiva   (qui un suo video sul tema) che è iniziata il 2 ottobre e terminerà il 16 ottobre 2012, sabato 13  si sono svolti, al Parco dell’Acquasola di Genova, dibattiti e incontri sulla legislazione europea che regolamenta la commercializzazione dei semi, sulla sovranità alimentare, sull’importanza dei contadini “sostenibili” che mantengono in vita sementi tradizionali (contadini ASCI).

Maria Grazia Gaggero (nel video), attivista dell’Associazione Comitato Acquasola, ha introdotto i dibattiti esponendo tutte le tappe, anche giuridiche, di quella che è stata ed è tutt’ora la lotta per preservare il Parco dell’Acquasola dal rischio della costruzione al suo interno, di un park sotterraneo, che ha già contribuito a distruggere numerosi alberi, anche secolari (il Parco è un parco storico costruito a inizio 1800, progettato da Nicolo Barabino), una pista ciclabile per bambini ed un campo di calcetto.

Hanno partecipato all’incontro anche  esponenti del Comitato in difesa di Villa Sanguineti di Fegino (Comitato NO Terzo Valico) , Associazione  ASCI e Legambiente. Oltre ai dibattiti ci sono stati:   buffet  con i prodotti dei contadini, giochi di  animazione per i bimbi ed il magnifico coro”Daneo” diretto dal maestro Martini.

.

Questo il comunicato di Seed Freedom Zone per le iniziative nel mondo:

“Contro il monopolio delle corporation, contro una legge ingiusta un’iniziativa di disobbedienza civile

Con sentenza del 12 luglio, la Corte di Giustizia della UE ha confermato il divieto di commercializzare le sementi delle varietà tradizionali e diversificate che non sono iscritte nel catalogo ufficiale europeo.
Fin dal 1998 è in vigore una direttiva della Comunità europea che riserva la commercializzazione e lo scambio di sementi alle ditte sementiere (le note multinazionali) vietandolo agli agricoltori. Ciò che i contadini hanno fatto per millenni è diventato così, di colpo, un delitto. Con questa sentenza sono messe fuorilegge anche le associazioni di volontari impegnati nel recupero delle varietà antiche e tradizionali. ­ Ne esistono di benemerite anche in Italia ­ che commettono appunto questo crimine: preservano e distribuiscono a chi le chiede sementi fuori del catalogo ufficiale.

Per tutte queste ragioni dal 2 ottobre (anniversario della nascita di Ghandi) al 16 ottobre (Giornata mondiale dell’alimentazione) verranno organizzate in tutto il mondo iniziative per affermare e difendere la libertà di conservare, utilizzare e scambiare le sementi: una richiesta di disobbedienza civile, una campagna globale per sensibilizzare cittadini e istituzioni di quanto, anche attraverso leggi ingiuste, sia diventato precario la nostra sicurezza alimentare a causa dello strapotere delle corporation in materia di semi.”

 

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 35 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: