Al via anche in Italia la raccolta firme per l’iniziativa europea (ICE) per l’acqua pubblica.

.

Giorgio Caniglia del Coordinamento Imperiese Acqua Pubblica ed esponente di Attac Italia, presenta la giornata di inizio raccolta firme ICE

.

Pino Cosentino del Comitato Acqua Pubblica Genova ed esponente di Attac Genova descrive la raccolta firme europea ICE e le problematiche di Genova per i distacchi del servizio di erogazione dell’acqua e i tagli alle spese di manutenzione della rete idrica e di quella del gas effettuati da IREN

.

Sonia Angarano, attivista di Attac e del Comitato Acqua Pubblica Savona lancia un appello per un progetto di potabilizzazione dell’acqua in un villaggio equadoregno

—————————

.

ICE = Iniziativa dei Cittadini Europei.

Acqua potabile e servizi igienico-sanitari: un diritto umano universale!  

L’acqua è un bene comune, non una merce!

L’ICE è un nuovo strumento di partecipazione dei cittadini ai processi decisionali dell’Unione Europea attivo dal 1° Aprile 2012

Servono 1 milione di firme da almeno 7 paesi dell’UE per chiedere alla Commissione Europea di legiferare sull’argomento richiesto. Le firme si possono raccogliere su moduli cartacei o anche online.

L’ICE sull’acqua è stata promossa da EPSU (sindacati europei servizi pubblici), FP CGIL e Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua

Testo dell’ICE:

Esortiamo la Commissione europea a proporre una normativa che sancisca il diritto umano universale all’acqua potabile e ai servizi igienico-sanitari, come riconosciuto dalle Nazioni Unite, e promuova l’erogazione di servizi idrici e igienico-sanitari in quanto servizi pubblici fondamentali per tutti.

La legislazione dell’Unione europea deve imporre ai governi di garantire e fornire a tutti i cittadini sufficiente acqua potabile e servizi igienico-sanitari di base a prezzi accessibili.

Chiediamo che:

  1. le istituzioni dell’Unione europea e gli Stati membri siano tenuti ad assicurare a tutti i cittadini il diritto all’acqua potabile e ai servizi igienico-sanitari;
  2. l’approvvigionamento in acqua potabile e la gestione delle risorse idriche non siano soggetti alle “logiche del mercato unico” e che i servizi idrici siano esclusi da qualsiasi forma di liberalizzazione;
  3. l’UE intensifichi il proprio impegno per garantire un accesso universale all’acqua potabile e ai servizi igienico-sanitari.

FIRMA E FAI FIRMARE SU:

www.acquapubblica.eu

oppure

www.right2water.eu/it

.

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 35 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: