Il 14 novembre sciopero generale in Portogallo, Spagna, Grecia, Cipro e Malta. La Confederazione europea dei sindacati ha chiesto un giorno di azione e di solidarietà in tutta Europa.

Mercoledì 14 novembre 2012

Il 14 novembre, per la prima volta in Europa, uno sciopero generale organizzato dal movimento transnazionale sindacale in Portogallo, Spagna, Grecia, Cipro e Malta, sostenuto dai movimenti sociali e partiti politici. Allo stesso tempo, la Confederazione europea dei sindacati ha chiesto un giorno di azione e di solidarietà in tutta Europa.

Questo evento eccezionale emerge quando, in tutta Europa, le politiche di austerità tengono fermi i salari e le pensioni, distruggono i diritti sociali, la contrattazione collettiva e i servizi pubblici, e causano la recessione, la disoccupazione e l’ insicurezza.

Questo evento riflette una convergenza di mobilitazioni che sono state costruite in molti paesi nei confronti di queste politiche imposte senza dibattito democratico e che portano l’Europa nel baratro.

In Italia Attac conduce da mesi alla mobilitazione e all’ unità per denunciare l’utilizzazione del debito pubblico per imporre  politiche di austerità socialmente ingiuste, economiche e ambientali irresponsabili e stupide.

In Italia come in Europa, l’austerità deve fermarsi!  Non è la “competitività” di cui l’Europa ha bisogno , ma è la solidarietà! Cerchiamo di mobilitare il 14 novembre iniziative ed eventi  programmati in tutta Italia!

Al di là dei provvedimenti da rifiuto e inaccettabili imposti ai popoli del sud dell’Europa, è una chiamata a lottare per un’altra Europa: quella della solidarietà, ecologica e democratica!

14 novembre indica la strada: le mobilitazioni contro l’austerità devono convergere per cambiare la situazione in Europa!

*******

Riceviamo e pubblichiamo:

La Confederazione Cobas ha aderito allo sciopero europeo del 14 novembre proclamando uno sciopero generale di 8 ore.

Corteo con concentramento in Piazza  Caricamento alle ore 9

“…  non solo di Cobas; parteciperanno insegnanti delle scuole in lotta, studenti e movimenti vari e tutti coloro che si oppongono alle dissennate e tragiche politiche del governo Monti (perciò per la difesa dei beni comuni , dell’ambiente e del territorio , contro tav-terzo valico e gronda e inceneritori, per la difesa di scuola, sanità e servizi pubblici ecc) Quindi con una piattaforma radicalmente diversa e distante da quella concertativa e iper moderata della Cgil …”

——————————

La segreteria nazionale della CGIL ha proclamato sciopero generale di 4 ore per il 14 novembre, da gestire a livello territoriale

“…. La CGIL prosegue quindi la sua mobilitazione, questa volta al fianco dei sindacati europei. Una giornata di protesta per cambiare le politiche europee e quelle nazionali a partire dalle legge di stabilità varata dal governo Monti. E’ necessario un cambio di rotta. La CGIL insieme alla CES chiede un patto sociale per l’Europa, con un “vero dialogo sociale”….”

A Genova concentramento partecipanti ore 9.00:

- Corteo Ponente: Terminal traghetti Via Milano (davanti alla Coop)
- Corteo Levante: Giardini stazione Brignole lato piazza della Vittoria

Manifestazione conclusiva in piazza De Ferrari ore 10.30.

About these ads

2 Responses to Il 14 novembre sciopero generale in Portogallo, Spagna, Grecia, Cipro e Malta. La Confederazione europea dei sindacati ha chiesto un giorno di azione e di solidarietà in tutta Europa.

  1. Anche l’europa è soggiogata dalle grandi lobbies che fanno parte del 20% della popolazione mondiale che ne controlla l’ 80%.Si lasciano alle nazioni le regole della democrazia ma le si eludono con stratagemmi vari.Basta notare che il presidente Monti continua a far fare sacrifici solo alle classi più deboli. Se la ricchezza del mondo fosse distribuita equamente non esisterebbero crisi economiche, la fame nel mondo e paesi sottosviluppati.Continuando così molti paesi ora autosufficenti economicamente finiranno pure fra quelli sottosviluppati.I ricchi però saranno sempre più ricchi,in barba alle finte democrazie.

  2. La Confederazione Cobas ha aderito allo sciopero europeo del 14 novembre proclamando uno sciopero generale di 8 ore.
    Sul sito (www.cobas.it) è possibile scaricare la documantazione. Penso che si assolutamente doveroso diffondere la notizia e promuovere la partecipazione effettiva allo sciopero da parte dei lavoratori e delle lavoratrici di tutte le categorie, che sono in questo modo tutelati sul piano legale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 35 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: