Dibattito: Francia, la lotta dei lavoratori contro la riforma delle pensioni.

 In Francia, come in tutta Europa, i governi e il padronato cercano in tutti i modi di far pagare ai lavoratori la crisi del sistema capitalista: precarizzazione del lavoro,licenziamenti,aumento dell’età pensionabile, tagli al sociale e attacchi ai diritti collettivi sono all’ordine del giorno.

Per due mesi i lavoratori francesi si sono mobilitati in massa contro la riforma delle pensioni varata dal governo Sarkozy, che alla fine, grazie alla complicità delle burocrazie sindacali e dei partiti Pcf e PS, è riuscito a far approvare in parlamento.

Nonostante ciò, ancora nel mese di Novembre sono continuate le mobilitazioni in tutto il Paese: la situazione può ancora mutare, i lavoratori francesi possono ancora, con scioperi e manifestazioni, costringere il Parlamento a ritirare questa legge già votata. Molti sono i lavoratori che hanno capito che la legge sulle pensioni è solo l’attacco più recente alle loro condizioni di vita e che ne seguiranno degli altri, e ciò tiene accesa la rabbia e la determinazione a lottare.

Da tutto ciò può nascere una nuova fase di lotte radicali contro il padronato e i suoi governi. 

Di tutto questo e degli insegnamenti che si possono trarre anche per la situazione italiana parleremo:

Sabato  11  Dicembre  ore  16.00 

Sala-Biblioteca del C.A.P.di Genova, v.albertazzi 3r (a due passi dalla lanterna). 

Parleranno due componenti dell’organizzazione francese “L’Etincelle” Frazione di “LutteOuvriere”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: