Importare rifiuti

Del  Prof. Federico Valerio, chimico ambientale dll’Istituto Tumori di Genova

La notizia che Il Venerdì di Repubblica riporta è singolare e si presta a diverse letture: la Svezia importa 600.000 tonnellate di rifiuti all’anno dalla vicina Norvegia per riscaldare, con il teleriscaldamento, i freddolosi Svedesi.

La notizia non è nuova, in quanto è dal 2000 che Green Peace denuncia questo singolare mercato che è tutt’altro che virtuoso e mostra in tutta la sua evidenza il fallimento delle scelte svedesi di puntare tutto sugli inceneritori per smaltire i rifiuti.

Una volta fatti gli impianti di incenerimento e pensato di aver fatto una furbata vendendo ai condomini delle case vicine l’acqua calda prodotta bruciando rifiuti, il governo svedese si è accorto che, dal punto di vista energetico ed ambientale, è meglio riciclare i rifiuti piuttosto che termovalorizzarli.

Si è cercato di porre rimedio, tassando l’incenerimento ma ora, grazie al riciclo e alla riduzione alla fonte, gli inceneritori non hanno abbastanza rifiuti domestici da bruciare; ma cosa più grave, è la situazione delle migliaia di famiglie che si trovano allacciate a questi impianti per il loro riscaldamento invernale e non possono far nulla, in quanto i tempi di ammortamento degli ingenti capitali che sono stati investiti per costruire inceneritori e rete di distribuzione dell’acqua calda sono ancora molto lunghi.

Morale della favola: per tenere in funzione gli inceneritori, gli Svedesi sono costretti ad importare, pagandoli, i rifiuti prodotti dai loro vicini. L’unica consolazione, l’aumento dei costi dei combustibili fossili.

Ma cosa si inventeranno gli Svedesi quando anche la Norvegia scoprirà che i rifiuti è meglio non produrli?

Non era meglio rinunciare all’incenerimento ed investire in isolamento termico degli edifici, in efficenza energetica e nella produzione di biometano da scarti agricoli, forestali e alimentari?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: