Quello che vorrei scrivere alla giunta comunale….

di Silvia Parodi – Comitato 2 SI per L’Acqua Bene Comune Genova.

Su internet iniziano a girare i video testimonianza del radicale cambiamento di posizione, nel giro di soli due anni, di Pierluigi Bersani riguardo alla privatizzazione dell’acqua e ai referendum.

I nostri amministratori locali probabilmente non sono così… famosi per avere analoghi reportage su youtube, ma usiamo la nostra memoria per ricordare alcuni fatti accaduti a Genova negli ultimi anni.

La vendita di due dighe da parte della giunta Pericu nel lontano 2003 (e a tal proposito sarebbe bello che qualcuno chiarisse ai cittadini se anche in questo caso c’è stato danno erariale, come per il caso AMT…), risale a una giunta precedente, mi limiterò quindi ad alcuni  fatti che ho vissuto negli ultimi anni, con la giunta attuale. Ricordo ad esempio l’accesa discussione con l’assessore Senesi al quale nel 2009 avevamo portato la petizione, firmata da migliaia di cittadini, per chiedere al sindaco di non procedere alla fusione di Iride con Enia (da cui sarebbe nata Iren).
L’assessore sosteneva che quello era l’unico modo per salvare la parte di pubblico che era rimasta. Noi invece vedevamo già gli scenari futuri e lo allertavamo che in caso di fusione poi sarebbe stato ben più difficile riportare al pubblico la società.

Ci trattò come degli ingenui idealisti, invece oggi le nostre paure di allora si sono puntualmente materializzate. Per far tornare pubblico il servizio idrico a Genova (Mediterranea delle acque) bisognerà tra le altre cose iniziare a mettere d’accordo, solo per la parte pubblica, quattro grossi comuni (Genova, Torino, Piacenza, Reggio Emilia), nonché risolvere l’intricato garbuglio di società operative, partecipazioni, proprietà, soci occulti…

Poi ricordo il consiglio comunale dello scorso anno, quando su pressione dei comitati si era chiesto di inserire nello statuto del comune che l’acqua era un bene comune privo di rilevanza economica (la “campagna degli statuti” lanciata dal forum dell’acqua e recepita in centinaia di comuni italiani). Anche in quel caso, non saprei dire se per scarsa conoscenza di buona parte dei consiglieri riguardo all’argomento o per un veto arrivato improvvisamente dall’alto, la delibera non era passata, con argomentazioni inconsistenti o addirittura errate.

Ad oggi inoltre, dopo diversi mesi dalla richiesta da parte di alcuni consiglieri, non sappiamo ancora chi sono i soci occulti di F2i, cioè i soci del comune nella gestione del servizio idrico.

Ecco, noi ricordiamo tutto questo e siamo ben felici che all’indomani del referendum i nostri amministratori si siano ravveduti, riempiano la città di manifesti inneggianti al bene comune e scrivano sui mezzi AMT “Questo autobus è tuo” (però guardate bene: forse c’è una postilla in carattere minuscolo che dice che in realtà il motore, le gomme e i sedili sono dei francesi!…).

E intanto ancora sono scritti a bilancio del comune i ricavi che si prevedevano dalla vendita delle azioni di AMIU, decisa già a fine 2010, senza neanche pensare di aspettare i risultati dei referendum.

Siamo felici che i nostri amministratori si siano convinti della bontà della nostra lotta, ma non ci basteranno le parole. Questa giunta comunale ha un anno di tempo per dimostrare coi fatti la solidità del suo ravvedimento.

In questo anno che ci separa dalle prossime elezioni vorremmo aprire un dibattito pubblico sull’acqua e sui beni comuni, e soprattutto vogliamo vedere azioni concrete e importanti in questa direzione. Lo chiediamo a nome degli oltre 400.000 cittadini che hanno votato a Genova e che non vogliono essere presi in giro per l’ennesima volta. Da parte di tutti noi c’è la massima disponibilità a collaborare, ma vogliamo fatti e non slogan.

Silvia Parodi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: