Torna l’Irpef sulla prima casa

Torna l’Irpef sulla prima casa. È questa una delle novità  previste dalla manovra economica: nonostante nel 2008 fosse stata abolita l’Ici, tra il 2013 e il 2014 torneremo a pagare una tassa per la nostra abitazione principale, che varierà in base alla rendita catastale.

Oggi, infatti, si deduce integralmente  la rendita catastale dell’unità immobiliare adibita a prima casa.

La riduzione della deduzione per l’abitazione principale sarà del 5 per cento nel 2013 e del 20 per cento dal 2014: comporterà, dunque, quando sarà a regime, la tassazione dell’unità abitativa su una base imponibile pari al 20 per cento della rendita catastale. Una stangata che colpirà  gli italiani, possessori di prima casa, e che assottiglierà l’agevolazione che oggi ammonta mediamente a 126,8 euro e che costa allo Stato circa 3 miliardi.

E come elaborato dal quotidiano  La Repubblica: “Addio alla no tax area sugli immobili di proprietà per uso abitativo. Per 80 mq pagheremo da 50 a 90 euro. È l’effetto dei tagli previsti agli sconti fiscali.”

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: