La Commissione UE ha trovato un accordo per una Tassa sulle Transazioni Finanziarie.

Di Fabrizio Valli – Attac Italia –

Le agenzie di stampa hanno lanciato la  notizia che la Commissione UE ha trovato un accordo per una Tassa sulle Transazioni Finanziarie.

Il passaggio del principio di questa tassa è di una vittoria di Attac, che da più di dieci anni conduce una battaglia in questo senso, e per la grande coalizione internazionale che si è attivata perché la FTT venga adottata.

Finalmente passa il principio che chi ha scatenato questa crisi cominci a pagare per le sue conseguenze.

Nella speranza che questo non sia l’ennesimo annuncio e nell’attesa di analizzare la proposta, per verificare che la tassa sia congegnata in modo da essere realmente efficace nel fermare la speculazione e che il suo gettito non sia utilizzato per il proseguimento delle politiche neoliberiste e di salvataggio senza contropartite delle banche, non si può non  sottolineare il ritardo con cui si arriva a questa misura di minimo buonsenso.

Non si può pero anche non notare che nello stesso tempo in cui viene annunciata l’adozione FTT il parlamento europeo si appresta a votare le  sei direttive sulla “governance economica” che obbligano gli stati membri, già colpiti dalla crisi, a nuove misure neoliberiste di massacro sociale consistenti nella riduzione della spesa pubblica, dello stato sociale, del settore pubblico, nella compressione dei salari, in ulteriori privatizzazioni.

Le sei proposte consentiranno alle istituzioni della UE di prendere decisioni in merito ai bilanci degli stati membri e sui contratti di lavoro tramite meccanismi sui quali non può incidere la pressione popolare. Di fatto, conferiranno a un organismo non elettivo – la Commissione – il potere di controllare l’applicazione delle misure stesse e di imporre delle multe.
Non ci accontentiamo di una FTT come specchietto per le allodole per continuare le stesse politiche di prima. Insistiamo nel chiedere ai deputati europei di respingere le sei direttive.

La FTT deve essere una prima misura rapidamente seguita, restando solo al campo finanziario, dal controllo dei movimenti di capitale, dalla soppressione dei paradisi fiscali, dall’eliminazione dei fondi speculativi, dalla creazione di un polo finanziario pubblico che copra l’insieme del settore bancario, sia soggetto a un controllo democratico e a regole rispondenti ai bisogni economici, sociali e ambientali, dalla denuncia e non pagamento del debito illegittimo,da una tassazione  delle imprese e delle fasce della popolazione più benestante di livello adeguato in tutti gli stati membri dell’UE,  introducendo una tassa sui possessori di grandi patrimoni e sui percettori di alti redditie sulle proprietà;

Perché sia realmente un passo avanti contro le politiche che hanno causato questa crisi la FTT deve segnare il definitivo superamento delle politiche neoliberiste dell’UE contenute nel Trattato di Lisbona e nel Patto di Stabilità e Crescita.

Per la democratizzazione dell’Unione Europea, lo sviluppo della partecipazione e della democrazia diretta, un equiparazione verso l’alto in materia fiscale e sociale, la difesa dell’ambiente un ordine economico alternativo.

Solo i movimenti e le mobilitazioni possono portare a reali cambiamenti, a partire dal 15 ottobre.

Annunci

One Response to La Commissione UE ha trovato un accordo per una Tassa sulle Transazioni Finanziarie.

  1. SERGIO MORANDO Crocefieschi Genova Malpotremo Lesegno Italia says:

    La Tassa sulle TRANSAZIONI FINANZIARIE è quanto di minimio si poteva fare..pertanto è cosa assai positiva.. ci sarebbe da rimettere anche il pedaggio autostradale a seconda delle auto in possesso NON è giusto pagare le autostrade e benzina come chi possiede certe case automobilistiche…come” Cavallini E tori ” etc. anzi il Governo dovrebbe dare buoni sconto benzina a chi è costretto ad adoperare l’auto per andare a lavorare naturalmente dove NON ci sono altri mezzi pubblici per potere raggiugere i posti di lavoro.
    Morando

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: