15 ottobre: l’acqua nel fiume della protesta contro la crisi.

di Marco Bersani – Attac Italia –

La vittoria referendaria dello scorso giugno ha rappresentato uno spartiacque : dopo oltre due decenni, le politiche liberiste sono state sconfitte da un voto democratico della maggioranza assoluta del popolo italiano, segnando la fine della delega al pensiero unico del mercato e la discesa in campo di un nuovo protagonismo sociale dal basso.

Non solo. Con il voto per la ripubblicizzazione del servizio idrico e la sua gestione partecipativa da parte delle comunità locali, il movimento per l’acqua ha impattato direttamente con la cultura della mercificazione dei beni comuni, reclamando una nuova finanza pubblica, una nuova fiscalità generale e la gestione senza profitti dei servizi pubblici locali.

La risposta dei poteri forti, territoriali, nazionali ed europei, non si è fatta attendere : dall’infinita manovra di un Governo senza consenso alle prese di posizione di Confindustria, dalle esternazioni di Federutility alla lettera-diktat della Bce, il percorso sembra chiaro : avanti tutta con le privatizzazioni dei servizi e con la deregolamentazione dei diritti del lavoro, come unica possibilità di mantenere in piedi un modello economico totalmente insostenibile.

Ma indietro non si torna : i movimenti per l’acqua, custodi del voto referendario, sono in campo per una nuova stagione di mobilitazione sociale, dentro ogni territorio e a livello nazionale.

Il 15 ottobre, giornata dell’indignazione internazionale contro i poteri forti delle multinazionali, del sistema bancario e dei capitali finanziari, il movimento dell’acqua sarà dentro la plurale manifestazione nazionale che attraverserà le strade e le piazze di Roma per dire a chiare lettere che un altro mondo è possibile, che i beni comuni vengono prima dei profitti e che la vittoria democratica del referendum non può essere in alcun modo scippata dai presunti turbamenti dei mercati.

Ma il 15 ottobre rappresenterà solo l’inizio. Già il giorno dopo, alla Città dell’Altra Economia, il movimento per l’acqua si ritroverà per un seminario di costruzione della nuova campagna che attraverserà nei prossimi mesi tutti i territori del Paese : l’attuazione dal basso dei risultati referendari, con la costruzione di un percorso per l’autoriduzione delle tariffe, così come stabilito dal voto referendario e non attuato da nessuna istituzione preposta. Sarà una campagna di “obbedienza civile” al voto delle donne e degli uomini di questo Paese, contro chi disobbedisce alla chiarissima volontà popolare.

E presto chiameremo tutte e tutti ad una nuova manifestazione nazionale per l’acqua e la democrazia, per i beni comuni e i diritti sociali, contro le politiche monetariste della BCE e i diktat dei mercati finanziari : o la Borsa o la vita, niente di più, niente di meno.

Per questo, la messa in discussione del pagamento di un debito che nella sua gran parte ha favorito interessi privatistici e nessuna soddisfazione dei bisogni sociali, la ridiscussione di un patto di stabilità che ha l’unico scopo di tagliare il welfare e di strangolare gli enti locali di prossimità, il controllo dei capitali finanziari, a partire dall’approvazione della Tassa sulle Transazioni Finanziarie, e la ripubblicizzazione della Cassa Depositi e Prestiti sono tutti obiettivi che entreranno progressivamente in campo, per costruire il terreno di un altro modello sociale, di un’altra democrazia.

La straordinaria vittoria referendaria del giugno scorso ha dimostrato quanto ormai sia stato eroso il consenso alle politiche liberiste e quanto forte sia la spinta per una radicale trasformazione sociale dell’esistente.

Il 15 ottobre sarà il primo momento di coagulo delle energie migliori di questo Paese : di chi ha maturato l’insopportabilità del presente, di chi ha negli occhi e nel cuore il diritto al futuro.

 

.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: