Portogallo: sciopero generale contro l’austerità.

Che coincidenza! Nella giornata di sciopero generale, l’agenzia di rating Fitch ha declassato il Portogallo. Ora le cose sono chiare: quando i popoli insorgono, le agenzie di rating replicano. E i Governi  allineati obbediscono.

 Da Bruno Fialho e Celine Meneses. 

Decine di migliaia di portoghesi/e  sia del settore pubblico che privato hanno aderito alla  richiesta di sciopero generale lanciato dalla CGTP, la UGT e supportato dalla maggior parte dei sindacati del paese, i partiti dell’altra sinistra ed il movimento dei precari ed indignati. 

 Le dimostrazioni si sono svolte in oltre trenta città in tutto il paese. Probabilmente lo sciopero generale più seguito nella storia del Portogallo. Si conta infatti dal 50% (nei media, ad esempio) al 100% di scioperanti in tutti i settori. Migliaia di imprese e servizi pubblici hanno chiuso completamente  e migliaia di membri delle forze dell’ordine e militari sono intervenuti nel movimento, loro che il 12 novembre sono scesi nelle vie nella sorpresa generale

Bisogna dire che dopo che il PS si è dimesso e  ha messo il paese sotto tutela del FMI, della Commissione europea e della BCE  è stato imposto un piano di austerità drastica sotto pretesto di “salvataggio” tramite i famosi Fondi europei di stabilità finanziaria, adesso il governo di destra vuole fare adottare un bilancio di rigore conforme ai diktats del FMI e di questa Unione europea.

Si tratta particolarmente di soppressione delle mensilità 13 e 14 per i lavoratori dipendenti e pensionati con reddito mensile superiore a € 1.000 e l’aumento di un mezz’ora giornaliera di lavoro! Questo bilancio, approvato in prima lettura l’11 novembre, dovrebbe essere definitivamente adottato il 30 novembre prossimo.

Fra una settimana si svolgerà un incontro davanti all’assemblea della Repubblica.

Poca speranza tuttavia che gli eletti di destra e del PS ascoltino queste e quelli che sono anche da loro rappresentati. La destra voterà per il bilancio. Il PS ha annunciato vilmente che si asterrà. Solo i partiti dell’altra sinistra, il Blocco di Sinistra ed il Partito Comunista portoghese, voteranno contro.  

Ultima sfida in questa giornata di lotta sociale: l’agenzia di rating Ficht ha annunciato che ha abbassato di una tacca gli indici del Portogallo. Un responsabilità supplementare dei procacciatori di miseria di fronte a un popolo che non ne può più.

da  http://www.placeaupeuple2012.fr/portugal-greve-generale-historique-contre-l%E2%80%99austerite/

trad. Giuseppe Oliva – Attac Genova –

 .

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: