Il Berlusconi sobrio

di Giorgio Cremaschi

Se l’avesse detto Berlusconi! Se il vecchio Presidente del Consiglio o magari Brunetta avessero vantato la bellezza della precarietà, si sarebbe  scatenato lo scandalo, giustamente.

Invece Monti ha parlato, non a caso in una rete berlusconiana, con la stessa arroganza, con la stessa ottusità sociale di un salotto di Cortina, e per questo viene considerato uno statista coraggioso.

Naturalmente una responsabilità non piccola di questo ce l’ha il sistema informativo, quel giornale e quel telegiornale unici che da quando è andato al governo il professore della Bocconi ci forniscono solo la versione ufficiale del palazzo.

Ma resta il fatto che le frasi di Monti sono comunque rivelatrici del degrado sociale e culturale del paese. Nessun capo di governo di paese occidentale potrebbe parlare così in un momento di crisi drammatica e di disoccupazione di massa come questo. Se lo fa quello italiano è perché pensa di poterselo permettere. (…)

 Certo queste frasi dimostrano che Monti e il suo governo sono in larga parte persone sopravvalutate, com’è sopravvalutata la Bocconi e com’è sopravvalutato un certo mondo culturale e intellettuale che non è mai stato in grado di spiegare davvero nulla del nostro paese e della sua crisi. Ma resta il fatto che frasi di questo genere sono un segno politico chiaro. Se dopo averle dette Monti è ancora lì al suo posto a salvare l’Italia, vuol dire che il degrado dell’epoca di Berlusconi sta ancora continuando.

Monti è un Berlusconi sobrio e casto, ma è anche il continuatore radicale ed estremo dell’ideologia e della cultura politica del padrone di Mediaset. La crisi vera dell’Italia sta tutta qui: nel fatto che il Presidente del Consiglio possa fare affermazioni di destra liberista estrema, a cui peraltro paiono corrispondere le reali intenzioni del governo, e che tutto questo sia presentato e gestito in un regime di unità nazionale.

Questo è l’aspetto devastante per la nostra democrazia, di cui ha gravissime responsabilità anche il Presidente della Repubblica. Che un capo di governo, espressione degli interessi delle banche e della grande finanza, parli con arroganza del lavoro, e che di fronte a tutto questo ci siano balbettii in quella che era una volta la sinistra e nel movimento sindacale, questo ci fa dire che il regime Monti è un regime più dannoso per la nostra democrazia di quello berlusconiano. Contro Berlusconi qualche difesa in questi vent’anni si era costruita. Contro Monti la democrazia, i diritti sociali, il pensiero critico, sembrano andare tranquillamente al macello. Per questo dobbiamo solo augurarci che Monti fallisca, e magari fare qualcosa perché ciò succeda. Solo la sconfitta politica e sociale di questo governo può davvero chiudere l’era berlusconiana.

fonte: http://www.quipunet.it/rete28aprile/

Annunci

One Response to Il Berlusconi sobrio

  1. Italia da commedia..una farsa continua GOVERNO che si BURLA del Popolo Italiano ma anche di quello Europeo ..visto che fa parte dell’Unione Europea, l’Italia del prima ” Monti ” che di quella attuale con Monti.. i Loro amici dalle stesse facce di politici, partiti e una parte di sindacati politici, HANNO firmato e CREATO in attuazione già PRIMA della crisi attuale i FAMIGERATI CONTRATTI DI LAVORO PRECARI che non sono altro che RICATTO , SCHIAVISMO MODERNO e VIOLA LEGGI sugli stessi Lavoratori Precari sono le LEGGI del: D.Lgs 81/2008 — 626 e queste leggi violate sui Lavoratori precari si riversano di conseguenza sui prodotti costruiti Made In Italy che vengono comprati ed adoperati da altre PERSONE altri LAVORATORI mettendo così a rischio infortuni o peggio in aggiunte alle tante morti bianche..che ogni giorno lo STATO ” sapendo” fa subire agli Italiani ed a altri nel mondo! Monti ha affermato che il lavoro indeterminato è noia..monotonia..Gli scrivo qui che il PRECARIATO è sinonimo di illegalità e NON si violano in essi solo le leggi del Decreto Legislativo 81/2008 ma vengono anche VIOLATI contro i precari e disoccupati forzati gli stessi Articoli della Costituzione Italiana: 1 — 4 –e 36 !!! E violati pure sono gli Articoli della Dichiarazione Universale Dei Diritti dell’Uomo e conseguenti leggi dell’Unione Europea ! Il precariato causa con la disoccupazione forzata la DISTRUZIONE di INTERE FAMIGLIE ITALIANE ! Messe in crisi obbligatoriamente dallo STATO ITALIANO con relativi danni PATRIMONIALI ed ESISTENZIALI CONTINUI ! E chi ha creato tutto questo sono persone fisiche esistenti e non sono ne in precarietà ne in disoccupazione forzata !
    Inoltre l’Italia sapendo di queste due gravi problematiche..invece di aiutare il SUO POPOLO..finanzia ARMI e MISSIONI MILITARI sperperando MILIONI di EURO oltre che a compartecipare ad uccisioni e feriti fatti nel mondo con le armi made in Italy..o da te ad altri di costruire con tanto di finanziamenti bancari! Un Italia dove mafie e massoneria di dubbi illuminati sono presenti in tutti gli ambienti dalla politica, a sportivi dal calcio alle piscine.., un Italia che NON è più da chiamarsi tale se si continua con la precarietà e disoccupazione forzata..la nave Italia farà la fine della Costa Concordia.. e gli evasori sono già in Svizzera e nei Caraibi..
    Ma i PRECARI e DISOCCUPATI FORZATI costretti a subire tutto questo SCHIFO !
    Morando Sergio

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: