(Video) Assemblea dei movimenti genovesi contro la privatizzazione dei servizi pubblici. Genova 11 aprile 2013

Pino-2     Maccio-ratto-2

Pino Cosentino                                                                   Aurelio Macciò e Attilio Ratto

Parodi-Calvi2     Guglielmetti-Bevilacqua-Sarolli2

Silvia Parodi e Roberto Calvi                                    Rita Gugliemetti, Graziella Bevilacqua Piero Sarolli

 Rimassa-Manti-2

Maurizio Rimassa e Antonio Manti

La prima assemblea di comitati (e associazioni ecc.) genovesi è andata molto bene. Oltre 60 partecipanti, dei quali 52 (di 24 organizzazioni diverse, tra comitati, associazioni, sindacati e partiti o simili) hanno firmato l’istanza/petizione. La differenza non segna necessariamente un dissenso, in quanto anche alcuni promotori si sono dimenticati di firmare.

Discussione vivace e costruttiva, interessante e soprattutto pertinente, cosa che non sempre accade in queste occasioni. 

Si è formata una lista di circa 60 membri, che ha funzioni organizzative e di proposta, in quanto le decisioni “politiche”, naturalmente, spettano a ogni singola organizzazione.
La prossima settimana verrà indetta una conferenza stampa, in concomitanza con la consegna dell’istanza /petizione alla segreteria generale e alla presidenza del consiglio comunale.
Quindi penseremo a ulteriori iniziative.

La istanza/petizione è stata sottoscritta da 52 persone

di cui

Nessuna appartenenza xxxx 4
alternativa xx 2
No gronda xxx 3
Asci Liguria x 1
Attac Genova xxxxxx 6
Rivoluzione Civile x 1
Rifondazione Comunista x 1
ARCI Genova x 1
Cobas xxxx 4
USB x 1
Alba x 1
GCR Genova xxx 3
Genova Bene Comune x 1
CGIL xxxxxx 6
Comitato Acquasola xx 2
CUB Genova xx 2
Comitato Acqua Bene Comune Genova xxx 3
No TAV No Terzo Valico x 1
Legambiente x 1
Decrescita Felice x 1
Salviamo il paesaggio Genova x 1
Comitato per la pace Rachel Corrie x 1
Sinistra Critica x 1
No debito xx 2

.

 la petizione che verrà consegnata:

Alla Segreteria Generale del Comune di Genova

alla Presidenza del Consiglio Comunale di Genova

ISTANZA/PETIZIONE

«No a privatizzazione dei servizi pubblici, sì a trasparenza e partecipazione»

 

I sottoscritti comitati/associazioni/sindacati presentano al Consiglio Comunale di Genova la seguente Istanza /Petizione, ai sensi dell’art. 21 dello Statuto comunale.

Allegati: n. 8 fogli firmati da 52 cittadini.

Al Consiglio Comunale di Genova

I/Le cittadini/e sottoscrittori/trici della presente petizione, ai sensi dell’articolo 21 dello Statuto del Comune di Genova, chiedono al Consiglio Comunale di Genova:

  • che venga avviata la pubblicizzazione del servizio idrico genovese (reti e gestione), attraverso la predisposizione e l’approvazione di una Delibera di “linee di indirizzo” applicative di quanto deciso dal popolo italiano con l’approvazione dei quesiti referendari del 12 e 13 giugno 2011;

  • che venga bloccata ogni decisione circa la privatizzazione, anche se parziale, di servizi pubblici comunali, in particolare nei settori del trasporto pubblico locale (AMT) e della gestione del ciclo dei rifiuti (AMIU);

  • che venga pubblicata sul sito del Comune una relazione sulla situazione economica e patrimoniale (bilanci e altri documenti previsionali, rendiconti, situazione debitoria, ecc.) del Comune di Genova in cui i dati siano aggregati in maniera tale da essere facilmente leggibili da parte di un/una cittadino/a di media cultura;

  • che vengano pubblicati sui siti delle Società partecipate dal Comune di Genova, a partire da quelli di AMT e AMIU, comprese le Società del Gruppo IREN, attualmente partecipate dal Comune attraverso la Finanziaria Sviluppo Utilities (FSU) S.r.l., i rispettivi bilanci aziendali, la loro eventuale situazione debitoria, le eventuali partecipazioni, i contratti di servizio vigenti con il Comune, gli atti programmatori annuali e/o pluriennali degli interventi e ogni altro elemento informativo utile, secondo il principio di trasparenza, anche ai sensi di quanto disposto dall’articolo 8, “Obblighi di trasparenza per le società a partecipazione pubblica”, del Decreto legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modificazioni, nella Legge 15 luglio 2011, n. 111;

  • che venga data conseguentemente applicazione integrale alle indicazioni contenute, in relazione alla “trasparenza” dei siti internet delle Società partecipate dal Comune, nelle Delibere n. 49/2011 del 28 novembre 2011 e n. 50/2011 del 20 dicembre 2011 dell’Autorità per i Servizi Pubblici Locali (ASPL) del Comune di Genova;

  • che venga convocata una seduta pubblica del Consiglio Comunale in cui una rappresentanza dei/delle cittadini/e sottoscrittori/trici della presente petizione possano esporre e argomentare le richieste come sopra definite.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: