Conferenza Stampa: «No a privatizzazione dei servizi pubblici, sì a trasparenza e partecipazione».

INVITO A CONFERENZA STAMPA 
.
MERCOLEDI’ 17 APRILE 
.
ORE 10-12 SALITA S. LEONARDO 25R
.
dopo le 12 trasferimento a Palazzo Tursi per consegna dell’istanza/petizione
 
Prima istanza/petizione di iniziativa popolare al Comune di Genova
12 tra associazioni, comitati e sindacati e 52 cittadini presentano al Consiglio Comunale l’istanza/petizione
«No a privatizzazione dei servizi pubblici, sì a trasparenza e partecipazione».
 –
Dopo la conferenza stampa, una rappresentanza dei promotori porterà l’istanza/petizione a Palazzo Tursi, dove la consegnerà alla Segreteria Generale e alla Presidenza dal Consiglio.
 
L’istanza/petizione chiede al Consiglio Comunale di bloccare ogni ipotesi di vendita di quote azionarie AMIU e AMT, e di adottare, invece, una delibera di indirizzo per la pubblicizzazione del servizio idrico; di assicurare alla cittadinanza un’informazione completa sulla situazione economica delle partecipate, a cominciare dalla pubblicazione, sui siti di AMIU e AMT, dei loro bilanci; di mettere sul proprio sito, il sito del Comune, non solo i documenti contabili “ufficiali” (bilanci e rendiconti), ma anche dati organizzati in modo da essere comprensibili da un cittadino di media cultura. 
Nel frattempo si è purtroppo verificato l’annuncio, da parte di AMT, di voler ridurre il personale di 430 unità. Esprimiamo qui piena solidarietà ai lavoratori AMT, che stanno subendo dure conseguenze dalle politiche di austerità e dalla mancanza di visione del trasporto pubblico come bene comune.
 
Di seguito il testo completo dell’istanza /petizione.
 
 

Alla Segreteria Generale del Comune di Genova

alla Presidenza del Consiglio Comunale di Genova

ISTANZA/PETIZIONE

«No a privatizzazione dei servizi pubblici, sì a trasparenza e partecipazione»

I sottoscritti comitati/associazioni/sindacati presentano al Consiglio Comunale di Genova la seguente Istanza /Petizione, ai sensi dell’art. 21 dello Statuto comunale.

Allegati: n. 8 fogli firmati da 52 cittadini.

Al Consiglio Comunale di Genova

I/Le cittadini/e sottoscrittori/trici della presente istanza/petizione, ai sensi dell’articolo 21 dello Statuto del Comune di Genova, chiedono al Consiglio Comunale di Genova:

  • che venga avviata la pubblicizzazione del servizio idrico genovese (reti e gestione), attraverso la predisposizione e l’approvazione di una Delibera di “linee di indirizzo” applicative di quanto deciso dal popolo italiano con l’approvazione dei quesiti referendari del 12 e 13 giugno 2011;

  • che venga bloccata ogni decisione circa la privatizzazione, anche se parziale, di servizi pubblici comunali, in particolare nei settori del trasporto pubblico locale (AMT) e della gestione del ciclo dei rifiuti (AMIU);

  • che venga pubblicata sul sito del Comune una relazione sulla situazione economica e patrimoniale (bilanci e altri documenti previsionali, rendiconti, situazione debitoria, ecc.) del Comune di Genova in cui i dati siano aggregati in maniera tale da essere facilmente leggibili da parte di un/una cittadino/a di media cultura;

  • che vengano pubblicati sui siti delle Società partecipate dal Comune di Genova, a partire da quelli di AMT e AMIU, comprese le Società del Gruppo IREN, attualmente partecipate dal Comune attraverso la Finanziaria Sviluppo Utilities (FSU) S.r.l., i rispettivi bilanci aziendali, la loro eventuale situazione debitoria, le eventuali partecipazioni, i contratti di servizio vigenti con il Comune, gli atti programmatori annuali e/o pluriennali degli interventi e ogni altro elemento informativo utile, secondo il principio di trasparenza, anche ai sensi di quanto disposto dall’articolo 8, “Obblighi di trasparenza per le società a partecipazione pubblica”, del Decreto legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modificazioni, nella Legge 15 luglio 2011, n. 111;

  • che venga data conseguentemente applicazione integrale alle indicazioni contenute, in relazione alla “trasparenza” dei siti internet delle Società partecipate dal Comune, nelle Delibere n. 49/2011 del 28 novembre 2011 e n. 50/2011 del 20 dicembre 2011 dell’Autorità per i Servizi Pubblici Locali (ASPL) del Comune di Genova;

  • che venga convocata una seduta pubblica del Consiglio Comunale in cui una rappresentanza dei/delle cittadini/e sottoscrittori/trici della presente petizione possano esporre e argomentare le richieste come sopra definite.

Comitato genovese acqua bene comune 

Comitato genovese gestione corretta rifiuti 

Comitato genovese No debito 

Smonta il debito

Attac Genova

Coordinamento Comitati no gronda 

Movimento No Tav Terzo Valico Valpolcevera e Valverde 

Comitato per la pace “Rachel Corrie”

Unione sindacale di Base

Confederazione Unitaria di Base

Confederazione Cobas

Rete Radié Resch Genova 

Genova, 16 /04/2013

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: