Genova 19 settembre 2013. Bollette acqua: deciso il rimborso.

Il mio voto va rispettato

BOLLETTE ACQUA: DECISO IL RIMBORSO

BOLLETTE ACQUA: DECISO IL RIMBORSO I SINDACI HANNO APPROVATO LA RESTITUZIONE DELLA QUOTA DI BOLLETTA DELL’ACQUA VERSATO INDEBITAMENTE DAGLI UTENTI PER IL PERIODO 21 LUGLIO – 31 DICEMBRE 2011 IL COMITATO ACQUA BENE COMUNE: BENE IL RIMBORSO, MA NON BASTA

“LA SOMMA RIMBORSATA DOVREBBE ESSERE IL DOPPIO DI QUANTO DECISO, E RIGUARDARE ANCHE 2012 E 2013”

Questa mattina alle 10.30 si è riunita l’assemblea dei sindaci (o assessori delegati) della provincia di Genova, per deliberare la restituzione delle somme indebitamente pretese dai gestori del servizio idrico dal 21 luglio al 31 dicembre 2011.

Già alle 8.30 si notava un fermento insolito davanti all’ingresso degli uffici dove si riunisce l’assemblea dei sindaci. Molte persone hanno risposto all’appello del Comitato Acqua Bene Comune, una cinquantina, che hanno mostrato striscioni e distribuito volantini fino all’ora di entrare.

Il Comitato sostiene che l’assemblea debba essere pubblica, ma l’ATO non la pensa così. Tuttavia la presenza di tante persone, associazioni, e dei media (stampa e tv) ha ammorbidito l’ATO, che alla fine ha ammesso tutti nella sala dell’assemblea.

Dopo un breve tira e molla, i sindaci hanno deciso che i rappresentanti delle diverse associazioni e comitati avrebbero potuto parlare e assistere ai lavori.

IN SOSTANZA, E’ STATO ACCETTATO IL PRINCIPIO CHE LE ASSEMBLEE DEI SINDACI SONO PUBBLICHE.

Successivamente dopo una breve discussione, preceduta dall’intervento del rappresntante del Comitato Acqua Bene Comune e del rappresentante della Confederazione Cobas, è stato approvato il rimborso per i cinque mesi del 2011 (dal 21 luglio al 31 dicembre).

Il comitato, mentre esprime soddisfazione per questo prmo risultato, non può esimersi dal rilevare che la cifra che verrà restituita è stata decurtata di tre voci che, secondo il Metodo tariffario modificato dai referendum, non rientrano nei costi tariffabili: l’accantonamento svalutazione crediti; gli oneri finanziari; gli oneri fiscali.

In tal modo la restituzione sarà circa la metà del dovuto.

Argomenteremo a suo luogo in modo dettagliato il motivo di queste contestazioni.

Ringraziamo le decine di cittadini che hanno partecipato all’”assedio” dell’ATO. Alcuni di loro hanno preso ferie, diversi sono venuti dal Tigullio.

Nei prossimi giorni, con un’analisi e una valutazione più approfondite, definiremo le prossime iniziative.

Genova, 19 settembre 2013

Comitato acqua bene comune – genova

Forum italiano dei movimenti per l’acqua

www.acquapubblicagenova.org

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: