Dichiarazione della rete europea Attac per le elezioni greche 2015: Elettori greci sono la speranza dell’Europa.

http://www.attac-hellas.org/  

Dichiarazione della rete europea Attac per le elezioni greche 2015

Elettori greci sono la speranza dell’Europa.

Le elezioni greche del 25 gennaio aprono la possibilità di porre fine alla politica di austerità disumana nell’UE. Questa politica di austerità dei governi europei minaccia la vita di milioni di persone, distrugge l’economia ed è antidemocratica.

Un governo greco che dice ‘no’ alla dittatura della Troika agirà nell’interesse di tutti i cittadini europei e con il supporto dei movimenti sociali chiede una rinegoziazione del debito greco e lo sviluppo di alternative ai tagli nella spesa sociale e culturale.

L’isteria suscitata dai media tradizionali contro la possibile scelta democratica del popolo greco è in totale opposizione alle richieste della stragrande maggioranza della popolazione dell’Unione europea. Una decisione da parte degli elettori greci a favore di una maggioranza politica che richiede una Conferenza europea del debito, salari minimi dignitosi, servizi sanitari e la fornitura di cibo per tutti, contribuirà al restauro dei fondamentali diritti umani di tutti i cittadini europei.

Il corso della campagna politica e mediatica contro i diritti democratici del popolo greco serve solo i motivi di profitto degli investitori finanziari, banche, élite economiche internazionali e dei loro sostenitori politici in tutta Europa.

Insieme con i cittadini greci ei movimenti sociali in Europa ci opponiamo all’austerità, lottiamo per implementare soluzioni che liberano le nostre società dal dominio dei mercati finanziari e lavoriamo per le politiche economiche, monetarie, sociali e ambientali progressiste. Questi principi sono stati formulati nel 2012 nei nostri ‘Sette Principi per liberare le nostre società dal dominio dei mercati finanziari’ e sono: la rimozione delle finanze pubbliche dai mercati finanziari, la rimozione delle politiche di austerità per liberare noi dalla trappola del debito, l’attuazione delle misure per disarmare i mercati finanziari e mettere il settore bancario sotto il controllo democratico; Inoltre, i principi comprendono politiche volte a dare stato a una base finanziaria sostenibile, aumentando la tassazione sulla ricchezza e sui profitti aziendali, ponendo fine all’evasione fiscale, nonché mediante l’attuazione di un embargo finanziario sui paradisi fiscali.

La rete europea di Attac condanna l’incitamento contro il cambiamento democratico in Grecia e chiede al popolo greco di rimanere fermo nella convinzione che un cambiamento democratico è possibile; ciò non solo nel proprio interesse, ma nell’interesse della maggioranza degli europei. E ‘tempo di recuperare la democrazia!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: