E ora prima di distribuire i moduli per la raccolta delle firma, Marina legge: Le delibere spiegate a mia figlia (di 5 anni)

E ora prima di distribuire i moduli per la raccolta delle firma, Marina legge:

Le delibere spiegate a mia figlia (di 5 anni)

Mamma, papà, ma perché voi la sera uscite di casa e andate alle riunioni delle associazioni? – Andiamo a queste riunioni per discutere di cose importanti per la nostra città.

Papà, tu parli con la mamma delle delibere. Che cosa sono? – Le delibere di iniziativa popolare sono proposte che molte persone vogliono presentare al Comune per migliorare la vita dei cittadini genovesi.

Che cos’è questo comune? – Il comune è il territorio dove noi abitiamo e che va da Voltri, sai dove abitano i nonni, a Nervi dove siamo andati, l’altra domenica. Ha anche il Sindaco che lo rappresenta, ha una specie di governo che prende delle decisioni e ha un gruppo di persone elette che discutono di cose importanti per noi cittadini.

Allora papà va tutto bene! – Be’, non proprio, da un po’ di tempo i cittadini hanno meno cose e vivono con più difficoltà: ad esempio gli autobus sono meno numerosi e più affollati, la bolletta dell’acqua è aumentata, la raccolta dei rifiuti non è fatta bene…

Ma come mai succede? – Succede perché, se le cose che sono di tutti e che si chiamano Beni comuni sono date solo a pochi, queste cose da comuni diventano di quei pochi che se ne servono per far soldi!

Ma perché il Sindaco non prende delle decisioni che vanno bene per le persone? – Il Sindaco dovrebbe avere molto coraggio e andare contro le decisioni che si stanno prendendo a Roma e in Europa e che sono vantaggiose per i ricchi e svantaggiose per chi ha meno soldi.

Papà, ma allora sta succedendo come in Grecia? – Potrebbe andare proprio così!

Ma le delibere, allora, servono a far cambiare le cose? E come? – Servirebbero se fossero accettate! I cittadini potrebbero avere più diritti, contare di più e quindi aver voglia di riunirsi per cambiare le cose e i privati avrebbero meno potere e i beni comuni ritornerebbero a essere di tutti!

Ma che bello, mamma, papà, posso venire anch’io a aiutarvi per le delibere. – Ma certo! Sei tu la mia speranza per il futuro!
                E tu cittadino vuoi fare come mia figlia?

                                      Vuoi dare il tuo aiuto per le delibere?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: